Stanza n.2: il Vostro Album – Foto singole

Stanza INTERAMENTE dedicata alle Foto/Cartoline singole di soldati al fronte oppure ritratti prima di partire per la guerra…le foto sono state ritrovate oppure inviatemi da Voi, come se fosse:

UN ALBUM DI FAMIGLIA VIRTUALE

A sinistra, nella foto: soldato dell’87° Reggimento Fanteria, non ancora identificato
A destra, nella foto: Murri Luigi, figlio di Nicola, Soldato 261° Reggimento Fanteria, nato il 14/11/1885 a Paglieta, distretto militare di Chieti, morto il 25/08/1917 sulla Bainsizza per ferite. Luigi riposa nel Sacrario di Oslavia.
Nella foto i due commilitoni sono entrambi dell’87° Fanteria; probabilmente fecero la foto perchè arruolatisi nello stesso periodo (il soldato Murri infatti apparteneva all’87° sino ad inizio del 1917, poi trasferito al 261° Fanteria), oppure erano amici, magari dello stesso paese…Se qualcuno dovesse riconoscere il suo parente, lo segnali…sarebbe bello dargli un nome…Ringrazio il Signor Umberto Murri per aver condiviso la sua storia…

Mattei Alfredo sitoMattei Alfredo, classe 1899, soldato appartenente all’87° Reggimento Fanteria, Cavaliere di Vittorio Veneto. Grazie al figlio Carlo per aver condiviso la foto di suo padre.

Rossi Tommaso (indicato con la freccia rossa sulla foto) di Pasquale e Smordoni Maria, nato a Cantalice (RI) il 18 settembre 1897 – deceduto a Roma il 9 luglio 1956, soldato dell’Arma di Artiglieria appartenente al Distretto Militare di Aquila, di professione calzolaio. Chiamato alle armi il 24 settembre 1916, giunge in territorio dichiarato in stato di guerra in forza al 3° Reggimento Artiglieria da fortezza. Successivamente presta servizio nel 7° Artiglieria da fortezza, nel 6° da fortezza – 21° Reggimento – e nel 6° da fortezza – 800^ batteria -. Campagna di guerra 1917 – 1918, è decorato della Croce al Merito di Guerra, della Medaglia Commemorativa della Guerra 15/18 e della Medaglia Interalleata della Vittoria.
Ringrazio il nipote Stefano per aver condiviso la storia di suo nonno Tommaso, in sua memoria… Stefano mi ha anche inviato una sua ricerca dedicata ai caduti di Cantalice-Rieti:

Caduti di Cantalice-Rieti

Consolini Ugo, nato a Gonzaga (Mn) il 15/12/1888. Soldato di leva di 1° categoria, giunto in territorio dichiarato in stato di guerra, lì 23/05/1915, tale nel 10° Artiglieria da Fortezza, tale nella 113° batteria d’assedio (obici da 210), lì 16/08/1915, caporale maggiore in detto, lì 18/11/1918, lasciato in congedo illimitato, lì 21/06/1919. Zone di guerra: Sabotino e Gorizia. Ugo ebbe altri 3 fratelli arruolati, ma tutti fortunatamente tornarono a casa. Chiunque avesse un parente che venne arruolato nella stessa batteria di Ugo, prego di segnalarlo…Ringrazio il nipote Giorgio per aver condiviso la storia di suo nonno

A sinistra: forse cognome Rebosio Mario, 66° Reggimento Fanteria, Brigata Valtellina. A destra: Fontana Alessandro, Fincato Alessandro, Frezzati Pietro, Venezia, 1 Gennaio 1917

A sinistra: “Ricordo del 4° Reggimento Artiglieria Pesante, Piacenza”. Sul cappello il numero 10, probabilmente il numero della compagnia.
A destra: “Cremona, Maggio 1918”

Gatti Florio (a destra), Sergente 7° Battaglione Ciclisti (7° Reggimento Bersaglieri), morto il 10 Ottobre 1916 sull’Alpe Cosmagnon, quota 2043 (sull’Albo Caduti ministeriale compare errata la data di morte e il luogo: Carso, 10 Gennaio 1915). Grazie al pronipote Claudio per avermi concesso di ricordare il suo avo…

Tessera di riconoscimento del Tenente Galiberti Oscar dell’11° Artiglieria Campagna, classe 1893, decorato con Medaglia di Bronzo al Valore Militare:
“Comandante di sezione, essendo un pezzo caduto in mano del nemico, partecipava con i suoi artiglieri, armati di moschetto, alla lotta delle fanterie. Dopo tre giorni di combattimenti in una zona violentemente battuta dal fuoco avversario, oltrepassando le nostre linee, recuperava il suo cannone ed altro materiale”.
Montello 15-19 giugno 1918

A sinistra, Francesco Vitale (Campobasso 1894-1975) 3° genio reparto treno, chiamato alle armi nel 1914 e congedato nel 1919. A destra, Emilio Pirolli, nato nel 1897 a Mondville (Calvados, Francia) e morto a Larino (CB) nel 1982, 28° cavalleggeri di Treviso.
Un grazie a Massimo Vitale per aver condiviso le foto dei suoi nonni…

Giglioli Ugo, 3° Compagnia Sussistenza. Uniforme mod.909.
Le mostrine sono in velluto/panno nero, bordate di azzurro/blu. Sulle controspalline si nota il rettangolo di cotone nero con intessuto il numero di compagnia (in bianco), in questo caso la 3°

A destra: soldato caduto in guerra, Varini Ettore di Rubiera (RE). A sinistra: questa foto mi è stata gentilmente mandata da Roberto (vedere commento a fondo pagina). Il soldato era del Genio Pontieri, 1° Compagnia, ed era probabilmente di Roma. Se qualcuno dovesse riconoscerlo o avere informazioni, mi contatti, grazie!.

A sinistra: soldato del 56° Reggimento Fanteria
A destra: ufficiale di Avellino, di nome forse Gigi

8 thoughts on “Stanza n.2: il Vostro Album – Foto singole

  1. Claudia Lancellotti says:

    Vi faccio i complimenti per questo belissimo lavoro.
    Cerco foto o qualunque informazione più precisa di Antonio di Carmine Lancellotti soldato 274 reggimento fanteria, caduto l’8 gennaio 1918 in prigionia.
    Grazie in anticipo, cordiale saluto

    Claudia

  2. Graziano Giuseppe Rubes says:

    Complimenti per il sito.
    Cerco notizie di Pietro Rubes di Giuseppe, Caporale del 65° Fanteria della Brigata Valtellina.
    Sono a ricercare sia notizie del Caporale sia del 65°.
    Ringrazio chiunque possa darmi informazioni.
    Con stima un abbraccio al Tricolore.
    Graziano G. RUbes

  3. Gilda Cipullo says:

    Ho iniziato ad interessarmi alla Grande Guerra dopo aver “scoperto” che mio nonno (classe 1898) era sul fronte. Mi sto appassionando all’argomento e credo che il minimo che possiamo fare è conoscere e ricordare ciò che hanno vissuto. Devo complimentarmi per il sito ben strutturato e ricco di materiale, storie, foto.
    Cordiali Saluti. Gilda

  4. FRANCO says:

    lodovole per chi vuole far ricordare alle nuove genrazioni cosa significhi perdere la vita al fronte ma la generazione nuova ho dei dubb che possa capire quei momenti
    le volevo chiedere se a qualcosa sulla brigata cremonq in specifico il 22° fanteria noi perdemmo un concittadini e mi sento in dovere di far ricordare gli eventi nascosti
    come storia del regimento foto di appartenenza cosi via grazie di cuore e complimenti

  5. Vittorio says:

    Gent.ma sig. Silvia,

    volevo farLe i complimenti per questo sito così pieno di informazioni e articolato in modo così accattivante.
    Le immagini sono stupende……….e tante !!!!!!!!!!

    Le volevo chiedere se fosse interessata a venire a visitare l’archivio che gestisco in una sperduta cittadina del reggiano di nome Guastalla. Non so se la conosce.

    Li in quel luogo sto ordinando l’archivio della ex-diocesi.

    Sarei lieto di poterLa ospitare e mostrarLe tutta la documentazione contenuta.

    Lieto di aver visitato il suo sito, colgo l’occasione di porgerLe i miei più cordiali saluti………archivistici !

    Milo

  6. Roberto says:

    vi faccio i complimenti anche io , sono arrivato al vostro sito tramite una ricerca, che vorrei condividere con voi se credete,
    Ho restaurato circa 15 anni fà un appartamento a Roma di una vecchina che purtroppo è morta e fra le cose che i nipoti hanno buttato via, c’era un quadro molto rovinato con una foto di un bel soldato in uniforme , che ho fatto restaurare e incorniciare.
    Mi sono sempre chiesto chi fosse e da dove proveniva quella uniforme , per me è un portafortuna , nel mio studio , certo sarebbe bello avere informazioni , se mi potete aiutare vi mando una foto .
    ciao e grazie
    roberto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *