BUFFETTERIA, equipaggiamento Fanteria

Le “stanze” del Museo Virtuale NON sono una vetrina commerciale, ma solo un luogo virtuale per conoscere meglio la storia…Gli oggetti appartengono a vari collezionisti privati: desidero ringraziarli per avermi permesso di inserire le foto dei loro oggetti…

Vietata la riproduzione delle foto

Una serie di foto sull’equipaggiamento del Fante Italiano e su qualche particolare delle uniformi.

Foto 1

Foto 2

Foto 3

Foto 1 – 2 – 3: buffetteria italiana mod.1907, truppa. La buffetteria del fante italiano era composta da un cinturino con fibbia metallica munita di un semplice ardiglione e da una coppia di giberne a doppia tasca che contenevano le munizioni per il fucile 91 (calibro 6,5 caricatore da 6 colpi). Le giberne che in origine erano di color cuoio naturale tra il 1909 e il 1915 vennero colorate di grigio verde. Le giberne erano assicurate tramite bretelle reggi-giberna con ardiglioni. Ciascuna tasca contiene 4 caricatori per cui ogni giberna doppia conteneva 8 caricatori per un totale di 48 cartucce. Le due giberne doppie avevano 16 caricatori per un complessivo di 96 cartucce. La dragona di cuoio grigio verde con attaccata la baionetta mod.1891 completava l’equipaggiamento e veniva portata sul fianco sinistro. La baionetta era custodita tramite una tasca metallica o in cuoio con finimento in ottone. Il soldato aveva a disposizione altri 12 caricatori contenuti nello zaino, dentro a scatole di cartone contenenti 3 caricatori (foto 3). Le stesse munizioni erano compatibili sia per il moschetto, sia per il caricatore della mitragliatrice FIAT Mod.1914.

Foto 4

Foto 5

Foto 6

Foto 7

Foto 4-5-6-7: buffetteria fante austriaco. La buffetteria era composta da un cinturone di cuoio scuro con una placca di ottone con impressa l’aquila bicipite dell’impero austro-ungarico (Foto 4). Tale cinturone veniva portato sia dalla truppa che dagli ufficiali, la placca durante il conflitto venne prodotta anche i ferro. Le cartucciere doppie sempre in cuoio scuro, contenevano 2 caricatori da 5 cartucce da 8mm, per un complessivo di 40 colpi. Anche per queste munizioni era prevista una scatola di cartone per contenere i caricatori (foto 6). La baionetta mod.1888 (Foto 7) era contenuta in una tasca metallica agganciata al cinturone tramite una dragona sempre di cuoio scuro.

Foto 8

Foto 9

Foto 10

Foto 8-9-10: fante italiano. Gli effetti personali del fante italiano erano contenuti in un tascapane in tela pesante Mod. 1907. Veniva portato a tracolla e conteneva oltre agli oggetti personali, anche le munizioni supplementari, i pacchetti di medicazione e naturalmente i viveri.

Foto 11

Foto 11: la borraccia del fante italiano era, all’inizio del conflitto, il mod.1907 (costruita sul modello Guglielminetti del 1895); una botticella in legno di pioppo, rinforzata con due anelli di ferro e un passante di cuoio per fissarla al tascapane. Nel 1917 venne sostituita con un modello in alluminio, ricoperto di panno grigio-verde, molto più comoda e resistente alla vita di trincea.

Foto 12

Foto 12: lanterna in legno, ripiegabile, a soffitto, modello italiano. Questa lanterna tramite un gancio poteva anche essere fissata alla canna del fucile e poter cosi’ illuminare il percorso durante la marcia notturna.


4 thoughts on “BUFFETTERIA, equipaggiamento Fanteria

  1. Luca says:

    Finalmente un sito che spiega cose che non ci sono sui libri di storia!
    Ho avuto la fortuna di assistere ad una conferenza sulla Grande Guerra in cui venivano presentate tutte queste cose, assieme a varie armi, con la possibilità di prenderle pure in mano ed esaminarle da vicino… un’esperienza incredibile e interessantissima. Comunque complimenti per il sito veramente unico!

  2. marco says:

    molto esaustiva (la parte che ho visitato) corredata da foto e materiale sublime.
    complimenti ,mi ha risolto un paio di dubbi che avevo.ciao da marco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *