Vita militare

Foglio Matricolare n.21806 Artiglieria da Fortezza
Pietri Amedeo, soldato di leva di 1° categoria, classe 1890:

  • Chiamato alle armi e giunto 29 Ottobre 1909
  • tale nel 9°Reggimento Artiglieria da Fortezza, 21 Novembre 1910
  • Caporale in detto, 30 Aprile 1911
  • Caporale Maggiore aiutante di Sanità in detto, 31 Agosto 1911
  • trattenuto alle armi, 1° Gennaio 1913, tale nel Deposito del 2° Reggimento Artiglieria da Fortezza in Spezia
  • chiamato alle armi, 8 Agosto 1914
  • Sergente in detto per mobilitazione, 23 Maggio 1915
  • aspirante ufficiale di complemento Arma di Artiglieria ed assegnato alla 9° Fortezza con riserva di anzianità, 18 Novembre 1915
  • Sottotenente di complemento Arma di Artiglieria ed assegnato alla 6° Fortezza con anzianità, 1° Gennaio 1916

Stato di Servizio, numero di matricola 67535
Pietri Amedeo, soldato di leva di 1° categoria, classe 1890, distretto di Reggio Emilia

  • Chiamato alle armi e giunto, lì 29 Ottobre 1910
  • Tale al 9° Reggimento Artiglieria da Fortezza, lì 21 Novembre 1910
  • Caporale in detto, lì 30 Aprile 1911
  • Caporale Maggiore, aiutante di Sanità in detto, lì 31 Agosto 1911
  • Trattenuto alle armi, 1° Gennaio 1913
  • Tale nel Reggimento Artiglieria da Fortezza Spezia e mandato in congedo illimitato, lì 29 Gennaio 1913
  • Tale nel Reggimento Artiglieria da Fortezza Spezia, 1° Luglio 1913
  • Chiamato alle armi per effetto del R.D. 2 Agosto 1914 e presentatosi al 9° Reggimento Artiglieria da Fortezza – Gruppo Mantova –, lì 8 Agosto 1914
  • Mandato in congedo illimitato, lì 15 Novembre 1914
  • Chiamato alle armi e giunto, lì 9 Maggio 1915
  • Sergente in detto per mobilitazione, lì 23 Maggio 1915
  • Tale in territorio dichiarato in stato di guerra, lì 23 Maggio 1915
  • Aspirante ufficiale di complemento Arma d’Artiglieria ed assegnato al 9° Fortezza con riserva di anzianità, lì 18 Novembre 1915
  • Sottotenente di complemento Arma di Artiglieria ed assegnato al 6° Fortezza, lì 17 Febbraio 1916
  • Tenente in detto con anzianità, lì 27 Febbraio 1917
  • Tale al 167° Gruppo Assedio, lì 16 Aprile 1918
  • Rientra dal 167° Gruppo Assedio ed è collocato in regolare congedo a Novellara, lì 29 Agosto 1919
  • Effettuato il pagamento delle indennità di congedamento e di vestiari, lì 29 Agosto 1919
  • Tale nel Distretto Militare di Reggio Emilia, lì 4 Giugno 1923
  • Capitano con anzianità, lì 29 Ottobre 1931
  • Morto a Guastalla, lì 23 Novembre 1936
  • Encomio Solenne con la seguente motivazione :”durante un’azione manifestatosi il bisogno di avere in un’avanzata due cannoni da montagna, caricatili sopra un’automobile li trasportava sulla posizione stessa, percorrendo una strada battuta dall’intenso fuoco dell’artiglieria nemica. Vallarsa, 10 Giugno 1916“.

  • Campagna di Guerra 1915 – 1916 – 1917 – 1918
  • Concessa la Croce al Merito di Guerra motivata da encomio solenne conferitogli con decreto Sovrano
  • Autorizzato a fregiarsi della Medaglia Commemorativa della guerra 1915-1918
  • Autorizzato a fregiarsi della Medaglia Commemorativa dell’Unità d’Italia
  • Autorizzato a fregiarsi della Medaglia Interalleata della Vittoria

Attestato di nomina a sottotenente di Pietri Amedeo, 17 Febbraio 1916

 

 

Informazioni generali reggimenti artiglieria:

1°REGGIMENTO ARTIGLIERIA DI ARMATA
Flamma ac tonitru exterrent

Il 1°Novembre 1902 in base alla legge 21 Luglio 1902, ed al R. decreto 21 Agosto successivo, fu costituito a Torino il 1° Reggimento artiglieria da fortezza colla 4°, 6°, 7° e 8° brigata e 16°, 17° e 24° compagnia d’artiglieria da fortezza. Il reggimento fu formato su uno stato maggiore, 5 brigate, 14 compagnie e 1 deposito. Per effetto della legge 17 Luglio 1910 e del successivo R. decreto del 9 Agosto, il reggimento assunse la denominazione di 6° Reggimento artiglieria da Fortezza, perdendo sei compagnie delle quali due (6° e 8°) passarono al 5° Reggimento, due (12° e 13°) all’ 8° e due (7° e 14°) al 9°. L’ 11° compagnia prese numerazione di 8°. Per effetto della legge 27 Giugno 1912, n.698, il reggimento costituì due nuove compagnie (11° e 12°), ed in esecuzione della legge stessa e del disposto della successiva circolare n.289 dell’ 11 Luglio 1913, cedè la sua 11° compagnia al 9°Reggimento artiglieria da Fortezza e ricostituì la propria 11° compagnia. Con circolare 2100 del comando del corpo di stato maggiore, in data 14 Dicembre 1914, il reggimento all’inizio della guerra 1915-1918, in aggiunta ai reparti organici E.P. costituì: 2 comandi di gruppo e 6 compagnie M.M. ; 2 comandi di gruppo e 9 compagnie M.T. In complesso il reggimento durante la guerra costituì 7 comandi di gruppo (dal VI al XII) e 29 compagnie (dalla 20° alla 48°). Campagne di guerra: 1911-1912. Durante la guerra Italo-Turca il reggimento mobilitò ed inviò in Libia le compagnie 6°, 8° e 10°. Guerra 1915-1918 e 1935-1936: costituì un comando di raggruppamento, un comando di gruppo e quattro batterie da posizione.

Tratto dal libro: “Ministero della Guerra -Comando del Corpo di S.M. ufficio storico – Annuario ufficiale delle forze armate del Regno d’Italia anno 1938 – XVI. I-Regio Esercito (volume I parte 3°). Roma 1938-XVI.

Altre info e/o documenti sulla vita militare di Pietri Amedeo:

Purtroppo non possiedo ancora informazioni precise sui luoghi in cui combattè il mio bis-nonno, e sugli spostamenti del 9° e 6° Reggimento Artiglieria Fortezza. Gli unici dati in mio possesso sono le brevi annotazioni del libretto dell’Associazione Nazionale Combattenti (vedi sotto) che citano:”Campagne Trentino, Col Santo, Pasubio, Novegno, Montello”, e una didascalia di una foto che richiama al reparto di appartenza del mio avo, nel 1916:”Amedeo Pietri, 21° Raggruppamento, 85° Batteria, 44° Divisione, zona di guerra”.

Al termine della guerra, Pietri Amedeo si iscrisse all’Associazione Nazionale Combattenti, sezione di Guastalla (1922). Tesserino e distintivo dell’Associazione:

Tessera A.N.C

Nel 1922 fece parte anche del Comitato Promotore e finanziatore per l’erezione del Monumento ai Caduti Guastallesi; la cerimonia avvenne in Piazza Martiri e Patrioti (chiamata dai guastallesi Piazza Roma) il 4 Novembre 1922. Partecipò anche l’avvocato Aldo Mossina (vedi sezione a lui dedicata):

“Hanno collaborato per la cerimonia dell’inaugurazione e per completare il finanziamento dell’opera, i Signori:

Pallante cav. uff. dr. Edoardo / Alfieri Paolino
Anichini avv. Ugolino / Baratti canonico prof. Raffaele
Bonatti geom. Nello / Bonfanti cav. Amilcare
Busana avv. Dorindo / Caruso rag. Salvatore
Casanova contessina Linda / Cocconcelli cav. mons. uff. don Angelo
De Carli Giuseppe / Della Valle cav. uff. Armando
Ferrari avv. Attilio / Iotti geom. Egidio
Masetti Paolino / Mossina avv. Aldo
Negri cav. Roberto / Oldrini Alfredo
Pecorini geom. Renato / Pietri Amedeo
Savi avv. Attilio / Scansani Ettore
Scaravelli dott. Carlo / Bernardelli Vitali Ida”

Carletto Possa (sinistra) e Pietri Amedeo

Carlo Possa (nativo di Domodossola) era l’attendente di Amedeo… Durante una licenza per malattia di Amedeo (da racconti di famiglia poichè sullo Stato di Servizio non compare), Carlo lo venne a trovare a Novellara e qui conobbe Maria, sorella di Amedeo, che sposò nel 1921 (si racconta che il mio bis-nonno “mise lo zampino” per farli incontrare)

Amedeo aveva solo due fratelli maschi, Sante e Francesco, e anch’essi fecero parzialmente il servizio di leva…

18 Settembre 1915

10 Agosto 1916

31 Marzo 1917

Fonte :”Il Popolo, corriere Guastallese. Annate 1915-1916-1917″. Biblioteca Maldotti Guastalla

 

(tutte le immagini di questa sezione sono di proprietà della curatrice del sito (salvo diversa indicazione). Vietata la riproduzione

One thought on “Vita militare

  1. Tiziano Bertè says:

    Spero Ti sia utile se aggiungo un tassello alla vita di guerra del Tuo avo.
    Il 167° groppo di assedio il 15 giugno 1918 era formato su due batterie:
    una armata con mortai da 210 era posizionata su monte Alba, dominando la Valle di Posina;:
    la seconda armata con cannoni da 120 era posizionata su Monte Enna, in val Leogra ad est di Valli del Pasubio.
    Naturalmente la dipendenza era dal V corpo d’armata.

Rispondi a Tiziano Bertè Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *