Storie di CAPPELLANI Militari

24 Ottobre 2016
Tutti i diritti riservati: è vietata la riproduzione, anche parziale, dei contenuti (compresi files in pdf) del sito senza l’autorizzazione esplicita del proprietario

Questa sezione racconta storie di Cappellani Militari e sacerdoti che prestarono il loro servizio durante la Prima Guerra Mondiale; le storie sono state raccolte durante le mie ricerche o raccontate dai discendenti.

In questa pagina:

Don AIMINO Michele Vincenzo, cappellano militare

Don Aimino, Cappellano Militare

aimino-sito

Michele Vincenzo Aimino nacque a Borgofranco d’Ivrea il 24/02/1885; il 29/06/1913 venne ordinato sacerdote ad Aosta. Durante la Prima Guerra Mondiale venne assegnato all’ospedale da campo n.014 a Perteole (settembre 1916), per poi essere assegnato come cappellano militare al 6° Regg.Alpini (Battaglione Monte Baldo); nel 1918 gli venne assegnata una medaglia al valor militare. A fine guerra si occupò della ricerca delle salme sparse in cimiteri improvvisati sul campo, per poi essere ufficialmente assegnato nel 1920 al Comitato Onoranze Salme Caduti in guerra: si occupò di traslazione di salme, contatti con le famiglie per molti anni successivi alla guerra. Grazie alla ricerca di Roberto Aimino, oggi si può conoscere la storia di don Aimino che lasciò importanti testimonianze e foto di come avvenivano le traslazioni dei militari e dell’immenso lavoro di riesumazione che avvenne nel dopoguerra. Le foto hanno anche un impatto visivo notevole, che mi hanno suscitato profonda tristezza, nel constatare, ancora una volta, quanti poveri soldati lasciarono la vita in quei luoghi…

foto-sepolture

Ringrazio quindi Roberto per aver voluto condividere la storia del suo avo:

storia-don-aimino

foto-sepolture1

medaglie-don-aimino

foto-sepolture2