Ieri & Oggi: i luoghi di guerra come erano e come sono oggi

Dopo quasi 100 anni, i luoghi della Grande Guerra (fotografati da Pietri Amedeo e la sua bis-nipote o da amici) a confronto oggi….

Tasto destro del mouse: “visualizza immagine”, per vedere le immagini ingrandite:

Chiesa di S.Valentino (Contrà Ossati), Altopiano di Cavallaro. 1916-2012

Un GRAZIE infinite a Omar Oliviero per avermi dato la foto dell’interno della Chiesa

Chiesa di Ossati (S.Valentino), Altopiano di Cavallaro (Vicenza), interno e facciata: 1916 – 2011

Contrà Berta, Altopiano di Cavallaro (Vicenza): 1916 – 2011

 

Chiesa San Barnaba di Laghi (Vicenza): 1920(forse) – 2012

Un grazie monumentale a Leo69 di Cimeetrincee per avermi fatto la foto di “oggi” della Chiesa di Laghi….

Matassone di Vallarsa (Trento) 1916 – 2011

Prigionieri a Fucine: si tratta di prigionieri italiani catturati nel settore Tonale, e inviati a Fucine dove vi era il comando Austriaco del settore Presena

Monumento eretto dagli austriaci al Passo Santa Barbara, Monte Creino, settore Alto Garda

Un grazie infinite a Nello69 (Cimeetrincee) per avermi fornito queste foto “Ieri & Oggi”

Col di Lana: 1915 – 2011

Grazie a Danilo Morell e all’Associazione Cimeetrincee, per avermi dato la possibilità di utilizzare la propria foto del Col di Lana di oggi

Palazzo Thun a Trento : 1925 – 2011

Ringrazio per la cortesia e disponibilità il Comune di Trento – ufficio stampa – (nella particolare persona di Massimiliano Scapin), per avermi fornito la foto di Palazzo Thun

San Nicolò a SagradoChiesa di San Nicolò a Sagrado

Fratta di Romans d'IsonzoChiesa di S.Stefano a Fratta di Romans d’Isonzo

Ponte Sagrado-Gradisca d'IsonzoPonte di Sagrado

Ringrazio Maicol Anginoni per aver fatto le foto

4 thoughts on “Ieri & Oggi: i luoghi di guerra come erano e come sono oggi

  1. renzo says:

    Quanti poveri Soldati morti per la patria e che lasciarono mogli e figli al loro destino;
    Se avessero oggi occhi per vedere come vanno le cose in Italia non so se sarebbero contenti del loro estremo sarificio.
    Pronipote di Soldato di Cavalleria poi appiedato ed entrato in fanteria, caduto a Sagrado nel 1916 all’ età di anni 24.

  2. Omar says:

    Ciao Silvia,
    questi confronti sono quasi incredibili eppure… Mi fa una certa impressione vedere questi soldati nei luoghi dove vivo o dove passo ogni giorno.
    Un grazie a te per aver condiviso queste straordinarie fotografie.
    (da Contrà Berta)
    Omar

  3. admin says:

    Un grazie infinite a Leo_69 di cimeetrincee per avermi fornito le foto di “oggi”, della Contrà Berta e della Chiesa di Ossati…
    Silvia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *