Contatti/Guestbook

Ciao a te che hai visitato questo blog…

Sono Silvia, bis nipote di Pietri Amedeo…se hai bisogno di informazioni, oppure vuoi pubblicare la storia, o le immagini di un tuo antenato, contattami!!

Oppure se vuoi lasciare un commento o altro…grazie in anticipo!

Mail : crazyfor@mainet.it

oppure: info@pietrigrandeguerra.it

  • Chiedo il vostro aiuto…se ne avete la possibilità, fotografate il monumento ai caduti del vostro Paese, soprattutto, se esiste, la parte in cui sono scritti i nomi dei caduti, ed inviatemi la foto (specificando se si tratta di una Frazione o Comune)….Ve ne sarei grata, mi aiuterebbe con la ricerca dei caduti della Grande Guerra….

 

88 thoughts on “Contatti/Guestbook

  1. PAOLA STOPPIONI says:

    Sto effettuando una ricerca sui caduti della prima guerra mondiale del mio Comune
    (Reggello provincia di Firenze) ed ho trovato un soldato morto in un campo di
    prigionia in Ungheria ma non sono riuscita a localizzarlo nella mappa dei campi.
    Per la precisione dall’atto di morte ho trascritto questo nome :
    HERHERS SZAGREGRER INVERSAGRAW (UNGHERIA) ma penso che il nome non sia corretto.Inoltre da altri documenti in archivio ho trovato che la salma venne sepolta a
    IERBUS REGHIMUL SASEX (TRANSILVANIA) ma neppure questa località sono riuscita a trovarla .Il soldato si chiamava Nocentini Attilio di Demetrio ,nell’albo d’oro risulta deceduto in Prigionia il 27.10.1918 (l’atto di morte è del 1921)
    Mi potrebbe aiutare a localizzare sia il campo di prigionia che il luogo di sepoltura
    Grazie
    Paola Stoppioni (Reggello)

    • Silvia says:

      Gentile Signora Paola…
      La ringrazio innanzi tutto per la segnalazione dei tre fratelli Arnetoli, che andrò ad aggiungere alla triste lista a breve…
      Purtroppo per il caduto Nocentini ho provato a cercarlo in vari cimiteri, ma non l’ho apparentemente trovato…Purtroppo potrebbe essere stato sepolto con cognome o nome storpiato e la ricerca risulta molto più difficile…
      Provi a contattare l’archivio di stato di Bologna e chiedere notizie sul caduto…potrebbero avere il suo cartellino di prigioniero e aver trascritto il luogo di morte in modo corretto…
      Mi spiace non poterla ulteriormente aiutare
      Saluti cordiali
      Silvia

  2. Lorenzo Pastorino says:

    Gent.ma Signora Silvia,
    sto svolgendo una ricerca su alcuni caduti della Prima Guerra Mondiale della provincia di Alessandria. C’è un soldato del 24° reggimento fanteria, Puppo Giovanni, che venne fatto prigioniero dagli austriaci il 16 novembre 1917, a Quero in provincia di Belluno. Dal foglio matricolare risulta che morì in prigionia, il 9 novembre 1918, presso il nemico in una località che a causa della calligrafia non è molto chiara. Sembrerebbe si tratti di SERSEZLALO o SENEZLALO o SENSEZLALO. Purtroppo non riesco a capire se si tratti di una località italiana o di qualche località dell’impero austro-ungarico il cui nome è stato italianizzato dal compilatore del foglio matricolare. Mi permetto di chiedere aiuto per decifrare il nome di questa località. Ringrazio anticipatamente.

    Lorenzo Pastorino
    Ovada-ALESSANDRIA

    • Silvia says:

      Salve…
      Mi mandi via mail la parte del doc in cui c’è scritta la località…le consiglio comunque di recuperare l’atto di morte, che dovrebbe avere informazioni più dettagliate sul luogo di morte…
      Saluti
      Silvia

  3. Cristiano Pucci says:

    Buonasera signora Silvia,
    Nell’ambito di una ricerca storica sui caduti del mio paese ho trovato il nominativo di Raniero De Simone, appartenente al 3 Reggimento Artiglieria da Fortezza e morto in prigionia a Càttaro il 21/5/1918.
    Vorrei avere più informazioni al riguardo se possibile e nel caso avere conferma che esso sia sepolto li.

    Grazie mille per l’aiuto che saprà fornirmi e complimenti per lo splendido lavoro di ricerca che porta avanti

    Cristiano Pucci

    • Silvia says:

      Salve…
      Provi a telefonare al Sacrario Caduti d’Oltremare di Bari…sono molto gentili e disponibili…Le sapranno sicuramente dire se, nel dopoguerra, le salme furono traslate lì…
      Cordialmente
      Silvia

  4. Mario Scaloni says:

    Gentile Silvia,
    forse lei può aiutarmi a trovare il luogo di morte del mio concittadino SFORNA ANTONIO di Domenico, soldato 234° Regg. Fanteria nato il 20 aprile 1890 a Cannara, distretto militare di Spoleo, morto il 27 settembre 1917 nell’ospedale di guerra n, 5 per ferite riportate in combattimento (Onorcaduti).
    Notizie tratte dal sito: http://www.solofrastorica.it/mortiguerra.htm a proposito di un altro caduto lo collocano a Forli (Troisi Felice, sarto, (1892-1916), brigata. Morto a Forlì nell’ospedale da guerra n. 5) mentre sul suo sito http://www.pietrigrandeguerra.it/voci-e-volti-dal-fronte-bis/infermiere-della-grande-guerra-2/ a proposito della principessa Corsini sembrerebbe a Firenze (
    La principessa Corsini, presidentessa delle Dame Infermiere dell’Ospedale Territoriale n.5 di Firenze, morì in seguito ad infezione contratta nell’assistenza ai feriti). Poiché non sono riuscito a trovare il luogo della sua sepoltura, conoscendo l’esatto luogo di morte probabilmente avrò più possibilità di ritrovarlo.
    Grazie per la sua sempre cordiale attenzione.
    Mario Scaloni (Cannara) PG

    DAL SITO ONOR CADUTI: SFORNA ANTONIO di Domenico, soldato 234° Regg. Fanteria nato il 20 aprile 1890 a Cannara, distretto militare di Spoleo, morto il 27 settembre 1917 nell’ospedale di guerra n, 5 per ferite riportate in combattimento.

    • Silvia says:

      Buonasera Mario…
      L’ospedale di guerra n.5 a settembre 1917 si trovava a soleschiano di Ronchi (dal sito Sanità Grande Guerra). Il soldato Sforna è quindi sepolto al Sacrario di Redipuglia col cognome errato SFORNO
      Saluti
      Silvia

      • Mario Scaloni says:

        Gentile Silvia,
        che dire!!!!!!!! La sua professionale conoscenza dell’argomento ormai non mi sorprende più.
        Mille grazie.
        Mario Scaloni

  5. Stefani Bruno says:

    Sto cercando un po’ di storia del Comando Tappa di Vallonara, che era servito da una ferrovia Decauville, da due teleferiche proveninti dall’Altopiano di Asiago e di una galleria per depositi. Il comando Tappa era comandato dal Capitano Alfonso Caccia, che molto fece per il paese di Vallonara che gli intitolò la piazza che ora porta il suo nome. Grazie!

  6. Mario Scaloni says:

    Gentile Silvia,
    nei giorni scorsi sul sito http://www.cadutigrandeguerra.net/ ho letto il nome di FRANCESCO CARBONARI soldato 201 fanteria morto il 1.07.1918 a Codroipo T.1 n. tomba 1804 ma non sono riuscito a capire in quale sacrario sia sepolto. Ho cercato inutilmente di rientrare in questo sito ma non funziona.
    Tra i caduti del mio paese c’è un CARBONARI FRANCESCO figlio di Enrico e di Giommi Giulia, soldato 201° Reggimento Fanteria, nato il 13 aprile 1898 a Bevagna, Distretto Militare di Spoleto, morto il 19 giugno 1918 sul Piave per ferite riportate in combattimento, come risulta dal sito Onorcaduti. In un altro documento conservato presso il Comune di Cannara risulta morto il 20 giugno 1918. Anche se le date di morte non coincidono, credo che sia lo stesso perché sul sito OnorCaduti compare un solo Carbonari Francesco.
    Le chiedo se lei ha modo di verificare qualche archivio che possa confermarmi o meno quanto ho ipotizzato.
    La ringrazio come sempre e fiducioso in un riscontro porgo cordiali saluti.
    Mario Scaloni
    Cannara (PG)

    • Silvia says:

      Purtroppo, come le ho già detto, non ho modo di verificare, non ho i registri di quei Sacrari che sono in loco a Redipuglia…il sito probabilmente è in manutenzione…
      Di più non posso fare…provi a telefonare al Sacrario di Redipuglia per verificare…

    • Santo Montalto says:

      Buonasera, mi chiamo Montalto Santo e sono un collaboratore del Tempio Ossario di Udine. Qualora non abbiate trovato tracce del Caduto CARBONARI Francesco vorrei avere l’onore di comunicarVi che le Sue spoglie riposano al Tempio nella tomba n. 1804.
      Rimango a disposizione per qualunque informazione in merito.
      Cordiali Saluti
      Per il Tempio Ossario di Udine
      Montalto Santo

      • Silvia says:

        La ringrazio davvero signor Montalto, per la gentilezza e collaborazione…
        Provvedo subito a farlo sapere al signor Scaloni che ne aveva fatto richiesta…
        Saluti cordiali
        Silvia

        • Mario Scaloni says:

          Gentile Silvia,
          non immagina quanto abbia gradito il suo messaggio che mi permette di implementare la scheda biografica del mio concittadino Francesco Carbonari caduto per la nostra patria. Per tutto ciò la prego di partecipare il mio più sincero grazie al signor Santo Montalto per la sua collaborazione.
          Cordialità
          Mario Scaloni

  7. MARIA RITA CIVETTA says:

    Salve chiedo se è possibile avere ulteriori notizie del nonno di mio marito
    FELICNI LUIGI di Donnino nato a Varsi il 16 aprile 1888. Dal foglio matricolare del Distretto militare di Parma Piacenza risulta arruolato il 29 aprile 1916 nell’8 Regimento Alpini, sembrerebbe battaglione “Gemona”, fatto prigioniero di guerra 28 settembre 1917, mi piacerebbe sapere dove (dal fg. matricolare non risulta) rientrato dalla prigionia il 5 ottobre 1918, ricoverato nell’ospedale di Riserva di Nervi ove è morto il 19 novembre 1918 per malattia polmonare. Mi piacerebbe sapere dove era prigioniero e dove è o è stato sepolto. grazie 1000
    per tutto quello che fai

    • Silvia says:

      Salve…
      Provi a mandare una mail all’archivio di stato di Bologna e chiedere informazioni sull’archivio “ufficio notizie famiglie” della prima guerra mondiale. Potrebbero esserci informazioni sulla prigionia. Purtroppo questa informazione è spesso mancante nei fogli matricolari..
      Per la sepoltura provi a contattare l’ufficio che si occupa dei 3 cimiteri di Nervi…
      Saluti
      Silvia

  8. Carmela says:

    Buongiorno, vorrei chiederLe un’informazione… da poco sono riuscita a trovare nell’Albo d’Oro il nome di un prozio che da sempre era stato considerato dalla famiglia come “disperso”. Nell’Albo d’Oro c’è scritto che è morto a causa di una malattia nell’ OSPEDALE DA CAMPO n°. 040 in data 27/12/1918. Saprebbe per caso indicarmi il luogo in cui quest’ospedale era collocato in quel periodo? La ringrazio molto per l’ottimo lavoro che svolge.

    • Silvia says:

      Salve…se mi dice anche il nome potrei fare una ulteriore verifica se lo trovo sepolto in qualche Sacrario…

      • Carmela says:

        Non so come ringraziarLa, anche per la rapidità nella risposta; è proprio quello che volevo sapere, poichè non sono ancora riuscita ad ottenere l’estratto di morte… Le scrivo tutti i dati in mio possesso:

        SCOCCIMARRO GIUSEPPE (di Domenico), nato a Trani il 26/05/1893
        Grado: soldato
        Reparto: Artiglieria Da Fortezza, 8° Reggimento
        morto il 27/12/1918, causa malattia.

        Grazie infinite!

        • Silvia says:

          Salve…a quella data ho solo l’indicazione che l’ospedaletto da campo si trovava in località Marola, ma non so se prov. di Vicenza o Verona. C’è però un Scoccimarro Giuseppe sepolto nel Cimitero di Verona, reparto militare (ossario). E’ probabile che sia lui, ma bisognerebbe telefonare n Comune e sentire se hanno nei registri cimiteriali qualche dato in più per verifica..
          Saluti
          Silvia
          P.S.
          Se poi ne avrà conferma me lo dica, le invio la foto della lapide

          • Carmela says:

            Gentile Silvia, la mia famiglia sarebbe felice di ricevere la foto della lapide, essendo la persona cercata. Colgo l’occasione per ringraziarla nuovamente, a nome di noi tutti, per l’eccellente lavoro svolto.

            • Carmela says:

              Per completezza, le scrivo ciò che mi hanno detto all’archivio del comune:
              n°. 3343 Scoccimarro Giuseppe, soldato dell’8° Reggimento Artiglieria, morto il 27/12/1918, sepolto a Marola, al n°. 134.

  9. Stefanella Manfrin says:

    Complimenti per questo sito! Un lavoro accurato, lungo e impegnativo. Ho scoperto da poco che il mio bisnonno Manfrin Giovanni è tra i caduti nell’albo della Grande Guerra e vorrei trovare dove è stato sepolto. Ho letto gli elenchi dei cimiteri e sacrari ma non riesco a trovarlo. Questi sono i suoi dati:
    Classe 1887 – faceva parte del 27° reggimento fanteria. Morto in combattimento sul Monte Maronia (TN) il 18/05/1916.
    Grazie per l’aiuto.
    Stefanella

  10. Michele Marcuzzo says:

    Salve
    Ho da poco cominciato una ricerca sul mio bisnonno classe 1881, che ha partecipato alla prima guerra mondiale per poter poi realizzare un progetto fotografico. Ho visto il suo foglio matricolare da cui risultano solo informazioni riguardanti il servizio di leva svolto nella 1a brigata di artglieria da fortezza, successivamente trasferito nella 2a brigata (forse a Bologna) nel 1902 poi si parla di un congedo o licenza non è ben leggibile, per la morte del padre. Non risultano però informazioni sulla sua vita militare durante il conflitto nonostante avesse perso una gamba. Nei prossimi giorni mi recherò all’associazione invalidi e mutilati di guerra per cercare altre notizie visto che una parente ricorda che riceveva una pensione. Nel frattempo chiedo consiglio di dove poter effettuare altre ricerche oltre al comune di nascita da cui attendo notizie.
    Grazie e complimenti per il sito.
    Michele

    • Silvia says:

      Salve…
      In Comune, oltre alle info che ha già chiesto, chieda dell’archivio storico comunale: se è inventariato, se è accessibile e consultabile…Infatti in questi archivi comunali dovrebbero essere conservati fascicoli inerenti ai militari del comune. Faldoni dal titolo, ad esempio, “leva e truppe”, oppure “pensioni di guerra”, ecc…

  11. Giuseppe Brunetti says:

    Buonasera, vengo al punto, vorrei avere notizie di un mio paesano tale Vulcano Luigi di Francesco, soldato del 12°Reggimento Bersaglieri nato a Terravecchia il 5 Marzo 1889 distretto militare di Castrovillari, morto il 30 Ottobre 1916 sul campo per le ferite riportate.Volevo sapere se possibile, su quale fronte era impegnato il 12° Reggimento Bersaglieri alla data del decesso e luogo di sepoltura.
    Inoltre leggendo un nome sul monumento del Paese Bocchigliero (CS), tale Urso Rocco di Pasquale Soldato 2073 compagnia Mitragliere Fiat, nato il 23 agosto 1897 a Bocchigliero distretto militare di Castrovillari, morto il 30 ottobre 1918
    nell’ ospedaletto da campo N° 0165 in seguito ad azione gas asfissianti.
    Chiedo se si puo’ risalire al luogo di questo ospedaletto , dove è stata impegnata la 2073° Compagnia Mitraglieri e luogo di sepoltura del milite.
    Grazie e in attesa di notizie….. Auguro Buon Natale a tutti

    • Silvia says:

      Buongiorno…
      Per avere indicazioni dove si trovasse il regg. Bersaglieri le consiglio di leggere i riassunti storici qui:
      http://www.cimeetrincee.it/bersa.htm

      Per i caduti le consiglio di recauperare gli atti di morte in comune…per avere una indicazione più precisa sul luogo di morte…
      Ad esempio per il soldato Urso, l’ospedale da campo n.0165 a luglio 1918 era in Francia, ma non è detto che vi fosse anche ad ottobre…
      Mi sappia dire…
      Cordialmente
      Silvia

      • michele says:

        il Bersagliere Rocco RUSSO riposa nel riquadro militare Italiano del cimitero monumentale la LA GUILLOTIÈRE di Lione se desidera posso farle avere la fotografia della tomba. per il resto le consiglio di recarsi all’archivio di stato di cosenza e richiedere il foglio matricolare mi faccia sapere.
        Per sua notizia il giorno 31.10.1915 abbiamo reso onore a tutti i caduti italiani sepolti a Lione in una cerimonia che intendiamo ripetere nel 2016.

  12. Francesco Gentile says:

    Buongiorno e buona domenica,
    sto preparando un libro da regalare alle famiglie dei caduti di Pescasseroli, purtroppo non riesco a trovare alcune info, Voi potete darmi una mano?
    se si avrei bisogno di sapere dove trovare l’elenco dei caduti in Libia, e dove è possibile reperire eventuali fotografie dei soldati caduti nella prima guerra. grazie
    e complimenti per l’immenso lavoro che fate

    • Silvia says:

      Mi mandi pure una mail con le richieste….
      Se potrò, sarò ben lieta di esserle utile…
      Saluti
      Silvia

  13. Raffaele Cadamuro says:

    Buongiorno,
    ottimo lavoro il suo e molto prezioso. Ho trovato una storia interessante dell’aviatore Luigi Ferrari che mi piacerebbe riprendere per una pubblicazione a Cordenons (Pordenone) dove morì. Può scrivermi in privato per le autorizzazioni del caso. In più: sto cercando di ricostruire un pezzo di storia della ritirata di Caporetto, esattamente i giorni successivi al 3 novembre 1917 quando l’8 Lancieri Montebello presidio la “croce del Venchiaruzzo a nord di Pordenone (Cordenons).” L’esercito non mi risponde nemmeno. Avrebbe qualche suggerimento su dove poter cercare?
    raffaele

  14. Massimo says:

    Buongiorno Signora Silvia, approfitto ancora della Sua cortesia e competenza, per chiederLe se è possibile sapere dove fosse dislocata la 84^ sezione di sanità, il 27 agosto 1917. Vi morì il fratello del mio nonno paterno, Zambelli Primo, a seguito di ferite riportate in combattimento. Faceva parte del 262° Reggimento di Fanteria.
    Grazie e ancora complimenti per l’ottimo sito.

    • Silvia says:

      Salve…
      Purtroppo i dati della 84° sezione di sanità li ho da metà 1918 e non è assolutamente detto che si trovasse negli stessi luoghi…anzi…
      Le consiglio di procurarsi l’atto di morte, in modo da avere una indicazione della prima sepoltura…
      Mi sappia dire
      Saluti
      Silvia

  15. stefano says:

    CIAO SILVIA complimenti per il lavoro che svolgi,e che hai svolto ,chiedo a te se è possibile fare una ricerca della grande guerra ,del soldato ELICE GIOVANNI CADUTO IN GUERRA non facendo piu’ ritorno alla sua casa.MIA moglie ogni tanto me ne parla di questo 20enne bello come il sole sempre da racconti di chi lo ha conosciuto ,dacci buone notizie almeno sulla sua sepoltura per andare a depositargli un fiore ,attendo da te una risposta .Cordialmente STEFANO

    • Silvia says:

      Buongiorno…
      E’ sicuro del cognome??Non risulterebbe tra i caduti della Prima Guerra Mondiale….Ha qualche altro dato???
      Consiglio comunque di recuperare in comune l’atto di morte…

  16. renza de marchi says:

    Buonasera, complimenti per il suo interessantissimo lavoro. Sto cercando di ricostruire la vicenda di 2 miei prozii originari della provincia di Treviso (Godega S.Urbano?) fucilati perchè disertori o ammutinati. Di loro so solo il cognome: De Marchi e ricordo che mio padre (era figlio di un altro loro fratello) andava alla ricerca del luogo della loro sepoltura ma invano. Mi piacerebbe continuare la sua ricerca ma temo che, essendosi macchiati di una grave colpa, non abbiano nemmeno avuto cristiana sepoltura. renza de marchi

  17. laura grazia manzi says:

    Scusate,anch’io avrei bisogno del vostro aiuto.Vorrei sapere dove è sepolto il padre di mia madre CIOMPI TITO DI AUGUSTO nato il 27 febbraio 1891 a Chianni (PI),caporale del 269°reggimento di fanteria,deceduto il 22 Giugno 1918 presso l’ospedaletto da campo n°120 per ferite.Grazie per tutto quello che fate,sarei contenta se potessi esaudire il desiderio di mia madre.

    • Silvia says:

      Salve…
      Le consiglio di richiedere in Comune l’atto di morte del Ciompi, dovrebbe far chiarezza sul luogo di morte. L’ospedale da campo n.120 comunque, a quella data, doveva trovarsi in zona Treviso

  18. alessandro says:

    Ciao Silvia, oggi ho visitato la piccola mostra sulla I G.M. inaugurata a Commessaggio. E’ prevalentemente documentaria e tra le collezioni esposte, un piccolo “pensiero” per i piccioni portamessaggi. Interessante in proposito la cartolina del sold. guastallese Nino Fescaroli di cui ti allego la pessima foto. Visitala se puoi./Users/Sandro/Desktop/colombaia_Fescaroli.jpg

    • Silvia says:

      Ciao Alessandro…
      Grazie della segnalazione…
      Mi mandi la foto via mail per favore???Qui nei messaggi non le allega…
      A presto
      Silvia

  19. Massimo says:

    Tanto per cominciare complimenti per l’ottimo sito e la encomiabile iniziativa.
    Scrivo in relazione all’elenco dei caduti del Cimitero di Sigmundsherberg: ho visto che alcuni nomi sono stati oggetto di correzioni per errori dovuti senz’altro ad interpretazione di lettere forse poco leggibili sulle lapidi originali. Vorrei, se possibile, apportare una correzione relativa al caduto CANTONI GIOVANNI, il cui nome era invece GIACOMO. Era originario del Comune di Medicina – Provincia di Bologna, nato nel 1890 e morto nel campo di Sigmundsherberg il 18 gennaio 1918. Quando fu catturato (23 agosto 1917) faceva parte della 47^ compagnia mobilitati del 28° Reggimento fanteria. Il suo nome figura fra i caduti del mio paese (Sant’Antonio della Quaderna – Comune di Medicina – Provincia di Bologna).
    Dalla lettura del Libro d’Oro dei Caduti della Prima Guerra Mondiale, vi sono diversi Cantoni Giovanni, ma nessuno morto in prigionia a Sigmundsherbeg, mentre sono certo del “nostro” Giacomo, essendo trascritto il fatto anche sul suo ruolo matricolare.
    Grazie per l’attenzione e ancora complimenti per quanto fa, Signora Silvia !

    • Silvia says:

      Ringrazio della segnalazione…gli errori in realtà non partono dalle lapidi, ma dai registri stessi delle sepolture: chi scrisse infatti non era italiano, per cui molti nomi sono storpiati o completamente errati…
      Venendo al Cantoni Giovanni: c’è un problema. Dal database di onorcaduti risulta un Cantoni Giacomo, nato a Medicina il 16/02/1890, risultante esumato dalla tomba n.625 e come luogo di sepoltura: Italia. Questo fa pensare che potrebbe essere stato rimpatriato, probabilmente su richiesta della famiglia, e sepolto nel luogo natìo.
      Ha qualche altra info in merito??

      • Massimo says:

        Grazie per la Sua risposta e la segnalazione. Avevo a suo tempo notato anche io quanto riportato nel database di Onorcaduti (a proposito, io non riesco più da tempo ad accedervi: è ancora possibile – in riferimento ai Caduti della Grande Guerra – e come ? …grazie …). Conosco l’ubicazione delle tombe dei genitori di Cantoni Giacomo, del fratello e del nipote (un Brigadiere dei Reali Carabinieri, ucciso in Yugoslavia dopo l’8 settembre 1943 dai tedeschi e ricordato tra i caduti per la libertà 1943-1945 del mio Comune – Medicina), ma non vi è traccia del “nostro” Cantoni ….
        Ad avvalorare la mia tesi dell’errore nella lista, sta il fatto che nessun Cantoni Giovanni risulta (almeno dalla lettura dell’Albo d’Oro dei Caduti nella Grande Guerra) deportato e morto nel campo di Sigmundsherberg. Grazie ancora e buon proseguimento della Sua meritoria opera !
        Cordialmente, Massimo

  20. loredana griggio says:

    buonasera sig.ra Silvia, grazie al suo lavoro sono riuscita a trovare il luogo di sepoltura del mio bisnonno Pasquetto Giuseppe (cimitero di Colonia). Da anni la mia nonna (ancora in vita, nata il 24/02/1916) che non ha mai conosciuto il papà sognava di sapere dove fosse. La nonna si chiama Giuseppina proprio come il papà partito per la guerra ancora prima di nascere e morto nel dicembre 1917 in Germania in un campo di prigionia lasciando una moglie giovanissima con 5 bambine di cui la mia nonna in fasce. Ho una foto del bisnonno se le fa piacere le invio una copia così la allega ai suoi documenti. Ha fatto un lavoro stupendo e certosino, grazie infinite. Loredana

    • Silvia says:

      Mi fa davvero piacere Signora Loredana…
      Sapere poi che la figlia l’ha potuto sapere, mi da una grande gioia…
      Purtroppo non posso mandarle la foto della lapide, poichè quando andai a Colonia in cimitero, non ebbi il tempo di fotografare tutte le lapidi, ma solo una parte…
      La foto è sempre gradita e la potrei inserire sul sito, se le fa piacere, in sua memoria…
      Saluti cordiali
      Silvia

      • loredana griggio says:

        grazie ancora, provvederò al più presto ad inviare la foto che abbiamo del bisnonno, in divisa poco prima di partire. Andremo sicuramente con la famiglia appena possibile a Colonia.
        cordiali saluti
        Loredana

  21. Umberto Marilungo says:

    Buona sera,
    grazie a te ho ritrovato la tomba di mio nonno a Colonia (germania) . Ti chiedo : è possibile riesumare e portare in Italia quanto resta di quella tomba?
    ci sono associazioni di famiglie che organizzano viaggi nelle zone dove sono sepolti questi italiani morti nella prima guerra?
    Ti ringrazio e saluto cordialmente

    • Silvia says:

      Buonasera…
      Purtroppo non credo sia possibile traslare i resti dai cimiteri esteri….provi comunque a fare richiesta ad Onorcaduti: le sapranno rispondere…
      Per le associazioni, provi a sentire a livello locale la sezione ANA o altro…

  22. Michele says:

    Complimenti per l’impegno!!
    Ero capitato qui tempo fa alla ricerca di cimiteri di guerra ma ora mi è stato segnalato nuovamente e visto che anch’io nel mio piccolo ho fatto qualche ricerca ti do il link ai “miei” caduti, spero ti piaccia e magari ti torni utile…
    (o magari riusciamo a riempire le mie lacune!)

    un saluto

    • Silvia says:

      Complimenti Michele…bel lavoro!!!
      Utile sicuramente…
      Se hai bisogno di qualcosa, scrivimi pure…
      Saluti
      Silvia

  23. Maurizio Marotta says:

    Ad integrazione dell’elenco dei caduti presenti in elenco Ossario caduti Trento,
    le segnalo questo articolo apparso sul mio sito Zadalampe.com a firma di Massimo Peloia.
    http://www.zadalampe.com/testi-2011/16-Giuseppe%20Miranda%20Soldato.html

    Isomma, si potrebbe integrare l’elenco con il paese di origine: Laurino (SA).

    Sempre nel mio sito le segnalo la publicazione in PDF del libretto a suo tempo stampato per l’inaugurazione del monumento ai caduti.

    Può, se ha tempo e voglia, cercare dalla home articoli e immagini che riguardano i soldati della Grande guerra.

    Distinti saluti e complimenti per il suo lavoro.
    Maurizio marotta
    http://www.zadalampe.com/pdf/Monumento-ai-caduti.pdf

    • Silvia says:

      Salve, la ringrazio della segnalazione…
      Appena posso aggiornerò l’elenco di Trento…
      E andrò sicuramente a leggere il suo blog con vero piacere…
      Cordialmente
      Silvia

  24. Francesco Aliotta says:

    Stiamo cercando disperatamente prima mio padre ora deceduto ed ora io notizie del luogo di sepotura di mio nonno
    ALIOTTA ZEFERINO FRANCESCO SOLDATO TERZO GRUPPO BOMBARDIERI
    NATO IL 21/02/1886 A MINEO DISTRETTO MILITARE SIRACUSA
    MORTO IL 20/11/1918 PER MALATTIA NELL’OSPEDALE DA CAMPO 061
    Puo’ darmi un aiuto

    • Silvia says:

      A quella data l’ospedale poteva trovarsi zona Edolo…
      Le consiglio quindi di provare in Comune a Brescia e Salò, dove vi sono 2 reparti militari all’interno dei rispettivi cimiteri…

  25. Luca says:

    Buonasera e grazie per l’ospitalità
    Mi chiamo Luca Fortini e mi piacerebbe avere notizie della salma di mio bisnonno, Fortini Enea di Guelfo, catturato dai nemici, dopo la disfatta di Caporetto, durante la grande guerra e morto l’8 giugno del 1918 nel campo di prigionia di Ostffyasszonyfa in Ungheria e certificato il 9 marzo del 1921 dal ministero del tesoro, causa della morte: catarro gastrointestinale cronico, però la salma probabilmente è sempre rimasta in quel luogo.
    Sarebbe importante, per me, sapere se il mio bisnonno è seppellito, nel cimitero militare del luogo, come posso fare per saperlo?
    In attesa di notizie vi ringrazio vivamente

  26. Susanna Dolara says:

    Buongiorno,
    sono alla ricerca del luogo ove è stato seppellito il mio prozio materno Borghi Achille.
    Vi riporto di seguito i dati che sono riuscita a recuperare dall’Albo D’oro della Regione Lombardia e dal foglio immatricolare:
    BORGHI ACHILLE DI LUIGI
    NATO A CREMONA IL 10 SETTEMBRE 1893
    MORTO SUL MONTE COLOMBARA IL 18 GIUGNO 1915 A SEGUITO DELLE FERITE RIPORTATE.
    Ho provato più volte a contattare Onorcaduti, ma non ho mai avuto risposta.
    Grazie per la cortese collaborazione e a quanti riusciranno ad aiutarmi.
    A presto

    • admin says:

      Buongiorno…
      Prima di procedere è necessario che recuperi l’atto di morte di Luigi…
      Dovrebbe dare una prima indicazione della prima sepoltura…in modo da avere una indicazione del luogo…
      Risulta però morto nel 1916, non nel 1915…c’è questa data sul foglio matricolare??
      Mi sappia dire
      Cordialmente
      Silvia

      • Susanna Dolara says:

        La ringrazio per la cortese risposta! Effettivamente ho erroneamente indicato 1915, mentre in realtà è 1916.
        Ho recuperato il foglio matricola presso l’Archivio di Stato di Cremona, che mi aveva indicato il Comune di Cremona per il certificato di morte, dove però non risulta!
        Sul foglio matricola c’è scritto che era sergente del 134° fanteria e iscritto al n.528 degli atti di morte del 134° fanteria.
        Esiste un archivio di tali atti? Si può consultare?
        Grazie ancora per la collaborazione.
        Cordiali saluti.

        • admin says:

          L’atto di morte è in Comune, non all’archivio di Stato…ed è proprio la trascrizione del registro del 134° fanteria che dovrebbe essere in Comune…si trovano nella “serie C” degli atti di morte…
          Tenga presente che l’atto potrebbe essere stato registrato anche tempo dopo dell’effentiva morte (quindi faccia controllare anche gli anni successivi al 1916)…
          Mi tenga aggiornata
          Cordialmente
          Silvia

  27. Chiara says:

    Salve.
    Sto ricostruendo il mio albero genealogico ed ho trovato che Agostini Ferruccio di Fortunato, 2 regg. Granatieri, nato a Vigonza(pd) è morto in Austria il 27 marzo 1918. Purtroppo il documento non è granché leggibile e mi domando se qualcuno sia a conoscenza di “ospedale di Bittel” o similare.
    Grazie per l’aiuto.
    Cordialitá.
    Chiara

    • admin says:

      Buongiorno…
      Le ho risposto via mail…
      Comunque il suo parente è sepolto nel Cimitero Militare di Bligny, col nome AGOSTINO Ferruccio…

  28. Simona Bonansea says:

    Cerco mio Bis nonno apparteneva al 527 °compagnia mitraglieri Fiat distretto militare di Pinerolo (TO) , morto sul monte Ortigara il 29/06/1917 per ferite riportate in combattimento.
    Si chiamava Bonansea Bernardino di Simone nato il 07/01/1882 a Bricherasio (TO) (albo d oro volume 73) vorrei trovare luogo di sepoltura.
    grazie per l’aiuto

    • admin says:

      Ha già recuperato Foglio Matricolare e atto di morte del suo bis-nonno??
      Sono i primi documenti in cui verificare e cercare notizie…
      Ho verificato nel Sacrario Cima Grappa e non risulta….
      Se ha bisogno di aiuto per recuperare i documenti, mi sappia dire…
      Cordialmente
      Silvia

  29. carmine says:

    buona sera silvia vorrei sapere notizie di mio nonno era a saluzzo in cavalleria solo questo conosco mi puoi aiutare grazie

  30. marcello says:

    mio zio appartenente al 56 ° fanteria e dato per disperso sulla quota 174 il29/08/1917
    si chiamava danielato vittorio (albo d oro volume 26) vorrei avere notizie sul posto
    dove e morto non riesco a trova nessuna notizia sulla quota 174.grazie per laiuto

    Danielato marcello

  31. Isabella Molinari says:

    Complimenti Silvia!
    Ho trovato delle foto di mio nonno Guido Molinari scattate a Ronchi di Gallio (Altopiano di Asiago) nell’aprile del 1916. Mio nonno era sottotenente della 4a compagnia. Dietro una delle foto c’è scritto: 46° Regg. M. T.
    Come si fa a recuperare il Foglio Matricolare?
    Potrebbero interessare le foto?
    Cordiali saluti
    Isabella Molinari

    • admin says:

      Salve Isabella…
      Mi farebbe piacere sicuramente vedere le foto di suo nonno Guido…
      Potrebbe inviarle alla mail:
      crazyfor@mainet.it
      Potrei anche inserirle sul sito, se le può far piacere!!!
      Pr recuperare il Foglio Matricolare dovrebbe contattare l’Archivio di Stato della provincia in cui Guido era nato e residente (se uguali)…
      Poi, siccome era ufficiale, lo Stato di Servizio che potrà richiedere a Roma…
      Le mando una mail….

  32. mauro says:

    Complimenti, sono onorato solo nell’aver preso visione di questo importante sito, al quale va tutto il mio interesse, congratulazioni per l’ imponente lavoro. Mi riservo Sig.Pietri di
    poterla contattare via Mail per informazioni, grazie per il suo lavoro.

  33. pietro says:

    Salve, scusate se disturbo, ma volevo delle delucidazioni (se possibile) riguardanti
    una medaglia con nastrino tricolore (5 bande) di UMBERTO I°, il retro riporta
    contorno dalloro, e all’interno la sola scritta AL MERITO (senza date), i bordi sono
    leggermente usurati, e la medaglia riporta una bella patina del tempo (bronzo/rame).
    La mia domanda era questa: sapreste dirmi a che periodo potrebbe risalire (eventualmente all’incirca es. fine 800/primi 900) e se è autentica (mi sembra strano
    che riconiano una medaglia di un valore all’incirca 40/50 €., e poi come ho detto
    si vede il tempo su tale medaglia).
    In attesa di una Vostra risposta auguro a tutti Buona Pasqua.
    Saluti Pietro

  34. Andrea says:

    Eg. sig.ina Pietri , i miei complimenti per la realizzazione di questo sito , l’ho trovato tramite il sito”www.dogfight.it” e non ne conoscevo l’esistenza.
    Una bellissima carrellata di uomini e oggetti che hanno partecipato ad uno dei conflitti piu’ tremendi del xx secolo e del quale bisogna tenerne alto il ricordo; purtroppo queste cose con il tempo tendono a svanire ed e’ bello che ci sia qualcuno che se ne prenda cura.

    Cordialmente

  35. Mario Moser says:

    Buongiorno
    sono un ricercatore di notizie di caduti in guerra trentini
    volevo avvertire che se non è a conoscenza nell’Ossario di Rovereto
    esiste la targa a ricordo di Beltrami Giuseppe sepolto nel cimitero di Tiarno il 16.02.1916, tomba n.31 esumato penso intorno al 1935 e portato a Rovereto.
    Attenzione il nome sulla targa porta Beltrame Giuseppe. ma coincidono la data di morte e il reggimento. Se le interessa la prima volta che passo da Rovereto posso fotografare.
    A risentirci
    Mario

    • admin says:

      Gentile Signor Moser,
      la ringrazio infinitamente per la notizia!!Grazie alla sua segnalazione posso dare una sepoltura ad un caduto del mio Comune….
      Se per Lei non è troppo disturbo, sarei ben felice di avere una foto della targa commemorativa….
      Grazie ancora!!
      Cordialmente
      Silvia

  36. Giancarlo says:

    Buongiorno Silvia
    Complimenti per il Sito molto curato e interessante. Ricordare i nostri Bisnonni e nonni, per non dimenticare mai quanti sacrifici fatti per la nazione in cui stiamo vivendo.

  37. riccardo says:

    Questo lavoro va certamente incoraggiato.
    Ricordare la propria storia serve a capire chi siamo e cosa siamo.
    Brava Silvia e complimenti per il tuo lavoro…anche io ho cominciato dal nulla, poi la storia la conosci…
    Ciao Riccardo alias Nello

  38. Stefano says:

    Complimenti per la mole di notizie, ben curate, presenti in questo spazio virtuale. E’ evidente la tua forte passione per la – storia militare, e l’accuratezza dei tuoi elaborati ne è la prova. Il tuo blog è merce rara, nella giungla di internet dove il più delle volte proliferano siti di scarsa cura e di scarsi contenuti.

    Continua in questo modo!

    Ciao

    • admin says:

      Grazie dei complimenti…Ma devo dire che sono stata molto aiutata, e di questo ringrazio infinitamente,
      dai numerosi appassionati ed esperti dei forum di Miles e Cimeetrincee…
      Un saluto a te, Stefano!
      Silvia

  39. massimiliano(vascello68 utente di cimeetrincee) says:

    Hai avuto un ottima idea a creare questo blog,tuo bisnonno sicuramente è fiero di te,molto belle e nitide le varie foto

  40. Federico (v980144 di cimeetrincee) says:

    Ciao,

    intanto complimenti per aver intrapreso la ricerca del bisnonno, anche io
    ho iniziato da li e ho fatto il mio sito, ho pubblicato la “guida alle ricerche dei soldati italiani della Grande Guerra” e presto manderò in stampa per la mia famiglia il libro che ho fatto sul mio bisnonno e i suoi due fratelli nella GG.

    Continua così!

    federico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *